ITA | ENG

Oltre 2500 aziende dal Piemonte al Villaggio Contadino Coldiretti di Milano

Arriva a Milano, da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre, il Villaggio della Coldiretti, per toccare con mano la centralità e i primati dell’agricoltura italiana messi a rischio da guerra e rincari energetici e vivere un giorno da contadino tra le aziende agricole e i loro prodotti, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, nella stalla con mucche, pecore, capre e conigli, nelle fattorie didattiche e negli agriasili dove i bambini possono imparare a impastare il pane o a fare l’orto.

Coldiretti Piemonte sarà al Villaggio con oltre 2500 presenze durante la 3 giorni con tutte le Federazioni provinciali insieme al presidente Roberto Moncalvo e al Delegato Confederale Bruno Rivarossa.

Villaggio contadino: la voce della biodiversità

L’appuntamento è a Milano al Parco Sempione, dal Castello Sforzesco all’arco della Pace per far conoscere la biodiversità e la sostenibilità dell’agricoltura italiana, il modello basato sulla distintività e la qualità del made in Italy agroalimentare, lo spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori e le frontiere dell’innovazione. Una squadra di giovani imprenditori piemontesi, insieme a quelli provenienti dal resto d’Italia, prenderanno parte alle attività previste nello spazio “Generazione agricoltori”, l’area dedicata alle idee dei giovani che fanno innovazione nel Paese.

Per i tre giorni di manifestazione si alterneranno vari momenti di discussione sui temi della crisi energetica scatenata dalla guerra, dell’alimentazione e dei rischi connessi all’affermarsi di modelli di consumo omologanti, a partire dall’arrivo sulle tavole del cibo sintetico a minacciare la salute dei cittadini e la sopravvivenza stessa del Made in Italy agroalimentare, ma anche di sostenibilità, ambiente e salute.

Al più grande mercato a chilometri zero di Campagna Amica ci saranno anche le aziende Made in Piemonte e si potrà acquistare le più golose tipicità del Paese, ma anche le eccellenze agroalimentari di Filiera Italia e i prodotti dalle aziende di agricoltura sociale impegnate nel reinserimento socio lavorativo di soggetti svantaggiati. Sarà anche possibile fare la Spesa sospesa, l’iniziativa di solidarietà lanciata da Campagna Amica per donare prodotti agroalimentari 100% italiani alle famiglie bisognose.

Gli eventi

Ci sarà una maxifattoria dove scoprire gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica con la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia.

Il Villaggio Coldiretti di Milano è anche l’unico posto al mondo dove, per l’intero week end, tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% a soli 8 euro per tutti i menu preparati dai cuochi contadini.

Al Villaggio si potranno anche scoprire le opportunità e i pacchetti vacanze offerti dagli agriturismi di Campagna Amica con percorsi e consigli per fermarsi a mangiare e a dormire nel rispetto dell’ambiente e della tradizione culinaria delle nostre campagne. Un intero settore, infine, è dedicato alla pet therapy e al ruolo degli animali nella cura del disagio. Per la prima volta si potrà andare a scuola di olio extravergine italiano nell’Oleoteca e nell’Enoteca del Villaggio, dove si potranno degustare cocktail all’extravergine, vini e birra agricola, o seguire le lezioni di agricosmesi con i trucchi di bellezza.

Coldiretti Piemonte: l’agriturismo scelto per le vacanze di Settembre

L’interesse per un nuovo modo di concepire il cibo e l’alimentazione, nonché il turismo è ben rappresentato dal primo bilancio fato sul turismo eno-gastronomico a settembre in Piemonte.

Sono circa un milione gli italiani in vacanza a settembre che hanno scelto l’agriturismo per trascorrere le ferie all’insegna della buona tavola e del relax all’aria aperta ma anche per approfittare dei risparmi possibili con l’arrivo della bassa stagione e dimenticare le preoccupazioni legate alla guerra e ai rincari energetici. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti da cui si nota un deciso aumento in percentuale del turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne rispetto alle mete tradizionali.

Settembre: perfetto per i soggiorni nella natura

“Un trend sicuramente positivo per quest’estate che continua nel mese di settembre che è ancora perfetto per soggiorni nella natura. A trainare le vacanze green sono principalmente i nostri 300 agriturismi, luoghi ideali anche per assaporare il meglio della cucina Made in Piemonte, con piatti sapientemente preparati dai cuochi contadini – racconta Stefania Grandinetti presidente Terranostra Piemonte -. Le nostre strutture si sono attrezzate al meglio con l’offerta di alloggio e di pasti completi ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione di spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica. Gli agriturismi piemontesi offrono, quindi, servizi innovativi adatti a diversi ospiti, dagli sportivi ai curiosi, dagli ambientalisti a chi vuole scoprire la storia dei luoghi fino a quelli che cercano la vacanza culinaria”.

Agriturismo = turismo di prossimità

“L’agriturismo svolge un ruolo centrale per la vacanza Made in Italy perché contribuisce in modo determinante al turismo di prossimità nelle nostre campagne – evidenziano in Coldiretti Piemonte -. La presenza degli agriturismi è soprattutto nei piccoli comuni dove nasce il 92% delle tipicità agroalimentari. Dai laghi alle montagne, dalla collina alla pianura, abbiamo un’offerta variegata per ogni tipologia di vacanza ed in particolare il Piemonte è la regione che ha il maggior numero di piccoli comuni: ne conta 1.046, cioè il 18,99% del totale nazionale che oggi sono una vera attrazione turistica per chi vuole uscire dalle grandi città. Per la maggioranza degli ospiti, poi, l’agriturismo significa soprattutto cibi genuini e buona alimentazione per questo è fondamentale controllare il legame dell’azienda con l’attività agricola, la tipologia e i prodotti coltivati direttamente per accertare che nel menù offerto siano indicati alimenti stagionali e tipici della zona. Il consiglio è di rivolgersi a siti come www.campagnamica.it che permette di scegliere le strutture dove poter soggiornare nei nostri territori”.

Fonte: Coldiretti Piemonte

Condividi news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp