ITA | ENG

Cos’è la permacultura? Quali sono i suoi principi? Un design di vita sostenibile

Cos’è la permacultura? Di seguito vi offriamo un breve assaggio di applicazione del design permaculturale. 

La permacultura può essere intesa come la crescita degli ecosistemi agricoli in modo autosufficiente e sostenibile. 

Questa forma di agricoltura trae ispirazione dalla natura per sviluppare sistemi agricoli sinergici basati sulla diversità delle colture, sulla resilienza, sulla produttività naturale e sulla sostenibilità. Tuttavia, dall’inizio degli anni ’80, l’idea preconcetta di permacultura si è estesa a un approccio sistemico che va ben oltre il dominio agricolo. 

Oggi sinonimo di cultura permanente nella sua accezione più ampia, la permacultura è un metodo etico globale per progettare sistemi integrati basati sull’idea di sviluppo sostenibile. Pertanto, le attività umane devono considerare gli ecosistemi naturali e operare in armonia con essi. 

I 12 principi della permacultura 

David Holmgren, co-ideatore del concetto di permacultura (insieme a Bill Mollison), ha creato 12 principi di permacultura per aiutare tutti con questo cambiamento di mentalità di pensiero e azione olistici. 

I 12 principi della permacultura sono strumenti di pensiero semplici ma potenti che puoi utilizzare quando stai progettando qualsiasi cosa un giardino, una casa o il lavoro dei tuoi sogni o, addirittura, l’organizzazione della tua comunità. 

Permacoltura: progettare la sinergia

Questi principi ci chiedono: cosa dobbiamo considerare quando creiamo sistemi rigenerativi? Cosa non dobbiamo dimenticare?

È qui che i 12 principi della permacultura possono aiutare. Non è necessario utilizzare tutti e 12 i principi contemporaneamente. Alcuni si applicheranno più fortemente di altri, a volte, a seconda del contesto e di ciò che stai progettando o pianificando.

Principio 1: Osservare e Interagire

Prendendo il tempo per impegnarci con la natura, possiamo progettare soluzioni che si adattano alla nostra situazione particolare.

Principio 2: Cattura e immagazzina energia

Sviluppando sistemi che raccolgono risorse quando sono abbondanti, possiamo usarle nei momenti di bisogno.

Principio 3: Ottieni un rendimento

Assicurati di ricevere ricompense veramente utili come resa del lavoro che stai facendo.

Principio 4: Applicare l’autoregolamentazione e accettare il feedback

Dobbiamo scoraggiare attività inadeguate per garantire che i sistemi possano continuare a funzionare correttamente.

Principio 5: Utilizzare e valorizzare le risorse e i servizi rinnovabili

Sfruttare al meglio l’abbondanza della natura per ridurre il nostro comportamento di consumo e la dipendenza dalle risorse non rinnovabili.

Principio 6: Non produrre rifiuti

Valorizzando e facendo uso di tutte le risorse a nostra disposizione, nulla va sprecato

Principio 7: Progettazione dai modelli ai dettagli

Facendo un passo indietro, possiamo osservare i modelli nella natura e nella società. Questi possono costituire la spina dorsale dei nostri progetti, con i dettagli inseriti man mano che procediamo.

Principio 8: Integrare piuttosto che separare

Mettendo le cose giuste al posto giusto, le relazioni si sviluppano tra loro e si supportano a vicenda.

Principio 9: Utilizzare soluzioni piccole e lente

I sistemi piccoli e lenti sono più facili da mantenere rispetto a quelli grandi, fanno un uso migliore delle risorse locali e producono risultati più sostenibili.

Principio 10: Usare e valorizzare la diversità

La diversità riduce la vulnerabilità a una varietà di minacce e sfrutta la natura unica dell’ambiente in cui risiede.

Principio 11: Usare i margini e valutare il marginale

L’interfaccia tra le cose è dove si svolgono gli eventi più interessanti. Questi sono spesso gli elementi più preziosi, diversi e produttivi del sistema.

Principio 12: Usa e rispondi in modo creativo al cambiamento

Possiamo avere un impatto positivo sull’inevitabile cambiamento osservando attentamente e quindi intervenendo al momento giusto.

Condividi news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp