ITA | ENG

Packaging del futuro sempre più sostenibile

Come saranno gli alimenti e i materiali utilizzati per confezionarli nel 2030? Che ruolo giocherà la sostenibilità? I consumatori saranno guidati dalla convenienza o sono alla ricerca di esperienze o vorranno dichiarare con chiarezza, tramite le scelte d’acquisto, le lor nuove scelte di consumo? La necessità di imballaggi diminuirà drasticamente poiché i consumatori saranno attratti dai negozi senza imballaggi? 

Immaginare il futuro guardando il consumatore del presente 

Packaging del futuro sempre più sostenibile. Una spiaggia devastata dalla plastica

Immaginare il futuro è interessante e difficile in egual misura, soprattutto in un periodo di rapidi cambiamenti. Attualmente, diversi megatrend globali stanno influenzando il modo in cui consumiamo e confezioniamo il cibo, il che significa che il cambiamento è all’orizzonte. La spinta alla sostenibilità ha un impatto sempre maggiore sugli imballaggi. Le preoccupazioni per la plastica monouso e i rifiuti di imballaggio che finiscono in discarica o, peggio ancora, in natura, continuano a guidare sia il dibattito pubblico sia l’azione normativa. 

I consumatori sono più consapevoli e più propensi ad agire per ridurre i rifiuti di imballaggio in generale e i rifiuti di plastica in particolare. Allo stesso tempo, il tasso di urbanizzazione continua ad aumentare e fenomeni correlati, come la cultura del cibo pronto e da asporto conveniente e l’e-commerce, si traducono in un aumento della domanda di beni di consumo confezionati. 

La catena del valore degli imballaggi svolge un ruolo fondamentale nella ricerca di soluzioni a prova di futuro per queste sfide di sostenibilità ed efficienza delle risorse.  

Il futuro del packaging alimentare 

Il futuro del packaging alimentare sembra essere orientato alla sostenibilità. Questo cambiamento arriva dopo anni di influenze crescenti provenienti da molte fonti. Ma per capire appieno dove sta andando il settore, aiuta sapere come è arrivato qui. 

L’industria dell’imballaggio alimentare ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli anni. Man mano che le richieste del commercio alimentare globale crescevano e cambiavano, così sono cresciute le confezioni che contengono prodotti alimentari. L’industria è nel mezzo di un altro cambiamento di questo tipo oggi. 

Le tendenze nel confezionamento degli alimenti tendono a derivare da esigenze mutevoli. L’intero concetto di imballaggio alimentare probabilmente è nato quando le persone hanno iniziato a vendere e conservare più frequentemente, non diversamente da come la necessità di una durata di conservazione più lunga ha portato allo sviluppo dell’inscatolamento. 

Come le tendenze del passato, l’imballaggio alimentare oggi si sta spostando per necessità. Sebbene la progettazione e la struttura dei pacchetti abbia fatto molta strada negli ultimi decenni, una cosa rimane persistente. I materiali che utilizziamo per confezionare gli alimenti non hanno ancora risposto in modo soddisfacente alle nostre mutevoli esigenze. 

 Lo stato degli imballaggi alimentari oggi 

Se vai al supermercato e guardi tra i corridoi, noterai una tendenza tra i contenitori. Sembra che quasi tutto quello che c’è sia avvolto nella plastica. Ci sono qualche raro esempio di cartone e metallo ma la plastica è ovunque. 

Packaging del futuro sempre più sostenibile. Plastica ovunque su banchi dei supermercati 

Questa tendenza non è affatto nuova, anzi: gli imballaggi in plastica sono in circolazione dagli anni ’50 e hanno preso il sopravvento negli anni ’80 e ’90. Oggi, con più varietà di plastica disponibili, può essere usata per contenere qualsiasi cosa, letteralmente. 

Dai contenitori richiudibili per snack alle merendine alle confezioni di pesce e frutti di mare, di carne fresca, di salumi, persino di frutta e verdura, di surgelati: puoi trovare contenitori di plastica in ogni area.  

Esiste un’ulteriore tendenza, molto preoccupante: tutte le confezioni di cibo, indipendentemente dal fatto che siano fatte di plastica o meno, sono monouso.  

Quando mangi o usi tutto il cibo in una confezione, in genere butti via il contenitore a meno che sia stato studiato per essere riutilizzato. L’imballaggio alimentare è economico e usa e getta, il che fa risparmiare denaro ma ha un problema: la comodità della plastica usa e getta ha un prezzo. 

I contenitori di oggi sono fatti per poterli buttare via quasi immediatamente. Questo design porta a cumuli di plastica usata che si accumulano in tutto il mondo e tutti questi rifiuti devono andare da qualche parte. Quando va bene, vengono conferiti in discariche, quando va benissimo vengono riciclati, quando va male finiscono in natura e in mare causando danni ambientali incalcolabili. 

 La necessità di un packaging sostenibile 

Ormai è più che noto che la plastica fa male all’ambiente ma milioni di persone continuano a non curarsene. L’entità dell’impatto ecologico della plastica potrebbe essere anche più grave di quanto si pensi. Solo una bottiglia di plastica può impiegare 450 anni per decomporsi: riflettiamo su quante ne scarichiamo nell’ambiente. 

L’industria dell’imballaggio alimentare non è l’unica fonte di inquinamento da plastica, ma ne è la maggior responsabile. Gli imballaggi alimentari sono spesso il secondo tipo di spazzatura più comune nelle operazioni di pulizia delle spiagge. Se i contenitori per il cibo sono solo il 10% della plastica che finisce nell’oceano, si tratta comunque di un milione di tonnellate di rifiuti. 

Man mano che le questioni ambientali diventano più urgenti, il pubblico in generale comincia a diventare maggiormente sensibile alla sostenibilità di ciò che acquista. Le persone stanno diventando più attente all’ambiente, il che significa che stanno effettuando acquisti più orientati alla sostenibilità, escludendo dai propri carrelli, per quanto possibile, gli alimenti imballati in plastica. Di conseguenza, l’industria dell’imballaggio alimentare sta assistendo a un cambiamento nelle preferenze dei suoi consumatori. 

L’industria deve perseguire la sostenibilità per due ragioni principali. In primo luogo, e soprattutto, l’imballaggio sostenibile aiuterà a ridurre l’impatto ambientale. In secondo luogo, l’introduzione di opzioni di imballaggio più sostenibili attirerà maggiormente i clienti. 

Condividi news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp